28 settembre 2018 / 28. september 2018

Večjezično tudi na Bistriški planini
In più lingue anche in Feistritzer Alm

Z letošnjo poletno sezono je nastala nadaljnja tesnejša povezava med Kanalsko in Ziljsko dolino. V upravljanje kočo Oisternig, ki se nahaja na Bistriški planini (v nemščini Feistritzer Alm), je namreč že maja prevzela Natascia Errath, ki prihaja iz Ukev. Bralce spominjamo, da se Bistriška planina nahaja nedaleč od Ukovških planin, za državno mejo z Avstrijo.

Kako ste se odločili, da boste prevzeli v upravljanje kočo Oisternig na Bistriški planini, na avstrijski strani gora nad Ukvami?

»Iskala sem majhno gostilno. Medtem, ko sem delala, sem izvedela, da so na Bistriški planini iskali gostilničarko.«

A bivate poleti stalno tam?

»Ja, sem na planini že od maja in bom vse do konca septembra.«

Kaj ponujate v koči?

»Ponujam pijače – pivo, vino, sokove, brezalkoholne pijače; za jesti imamo testenine, planinsko malico, golaž, jabolčni zavitek. V koči se lahko tudi prespi.«

Kako se odvija vaš dan tam?

»Vstanem zjutraj ob šestih, da pripravim zajtrk za ljudi, nato skuham kosilo in potem še postrežem.«

Odkod prihajajo vaši obiskovalci?

»Največ izmed njih prihaja iz Nemčije, poleg so Avstrijci in Francozi.«

Katere jezike govorite? A vam je znanje jezikov koristno pri upravljanju koče?

»Govorim italijansko, nemško, naše slovensko narečje in slovensko. Govoriti jezike mi dosti pomaga.«

Kako bi ob zaključku ocenili vašo prvo poletno sezono na Bistriški planini?

»Sezona je bila dobra.«

Na koncu septembra boste kočo za letošnjo poletno sezono zaprli. A vas bomo tam spet srečali?

»Gostilno bom zaprla oktobra. Odprta je ob sobotah in nedeljah. Naslednje leto jo bom ponovno odprla zadnje dni maja, mislim.« (Luciano Lister)

Quest’anno la stagione turistica estiva ha creato un nuovo legame tra la Valcanale/Kanalska dolina e la Valle del Gail/Zilja. Da maggio Natascia Errath, di Ugovizza/Ukve, ha preso in gestione il rifugio Oisternig, che si trova sulla malga di Feistritz (in tedesco Feistritzer Alm, in sloveno Bistriška planina). Ricordiamo che la malga di Feistritz si trova non lontano dalle malghe di Ugovizza, al di là del confine con l’Austria.

Come ha maturato la decisione di prendere in gestione il rifugio Oisternig nella Feistritzer Alm, sul versante austriaco dei monti sopra Ugovizza?

«Ero alla ricerca di una piccola osteria. Mentre lavoravo, sono venuta a sapere che nella Feistritzer Alm stavano cercando qualcuno che la gestisse».

In estate risiede lì stabilmente?

«Sì, sono in malga già da maggio e resterò qui fino alla fine di settembre».

Cosa offre il suo rifugio?

«Si può sia bere – birra, vino, succhi, bibite analcoliche – sia mangiare – pasta, merende da escursionisti, gulasch, strudel di mele. In rifugio è possibile anche pernottare».

Come si svolge una sua giornata lì?

«Mi alzo al mattino presto alle sei per preparare la colazione agli ospiti, dopodiché preparo il pranzo. Poi sono comunque impegnata a servire».

Da dove vengono i suoi clienti?

«La maggior parte di loro proviene dalla Germania, seguono austriaci e francesi».

Quali lingue parla? Conoscere le lingue le è di aiuto nella gestione del rifugio?

«Parlo italiano, tedesco, il nostro dialetto sloveno e lo sloveno. Parlare le lingue mi aiuta abbastanza».

In conclusione di stagione, che bilancio traccia di questa prima stagione sulla Feistritzer Alm?

«La stagione è stata buona».

Per quanto riguarda la stagione estiva di quest’anno, a fine settembre chiuderà il rifugio. Potremo reincontrarla lì?

«Chiuderò l’osteria a ottobre. È aperta il sabato e la domenica. L’anno prossimo la riaprirò negli ultimi giorni di maggio, credo».