Scoperte nuove grotte nel comune di Taipana

 
 
Ancora una volta bisogna registrare un buon inizio d'anno per l'attività del Centro ricerche carsiche «C. Seppenhofer». Subito messi al lavoro, gli speleologi del gruppo goriziano, infatti, hanno individuato, dopo attente ricerche, una nuova cavità situata nella valle dello Judrio.
Non solo, ritornati in zona di Taipana hanno individuato, nei pressi del paese di Platischis, una nuova cavità ad andamento verticale di notevole profondità e che potrebbe essere anche di grandi dimensioni visto che ai primi sondaggi l'ambiente sotterraneo sembra davvero grande.
Il ritrovamento di questa ennesima cavità corona il lavoro degli speleologi goriziani che da diversi anni stanno lavorando nella zona e che sono prossimi a pubblicare un libro dedicato proprio al territorio carsico compreso nel comune di Taipana.
Agevolati dalla presenza in paese di una base logistica rappresentata dal rifugio speleologico, da essi stessi gestito, da diverso tempo gli speleologi goriziani stanno monitorando l'evolversi del fenomeno carsico nel Flysch locale.
In particolare, come si è detto, le ricerche si sono focalizzate nei dintorni del paese di Platischis e nella zona di Campo di Bonis dove ci sono alcuni inghiottitoi in continua evoluzione.
Di questi, uno in modo particolare, ha attirato l'attenzione degli speleologi visto che un breve corso d'acqua precipita al suo interno e nel corso dell'ultimo anno sembra assumere di volta in volta dimensioni sempre più grandi. Del resto la zona di Campo di Bonis è stata a lungo oggetto delle loro ricerche e studi dal momento che esso si presenta come un campo scuola ideale a disposizione degli speleologi visto il gran numero di fenomeni carsici in esso presenti.
Sarà dunque compito del «Seppenhofer» approfondire nel corso del 2011 le ricerche in questa zona.

Deli članek / Condividi l’articolo

Facebook
WhatsApp