«Giro» 2022 v Benečiji in Posočju?_ Il «Giro» in Benecia e val Isonzo?

«Giro» leta 2016 v vasi Matajur/Il Giro nel 2016 a Montemaggiore

Iz Lignana skuoze Tersko dolino do Učje in naprej po Soški dolini do Kobarida, na Livek, na Kolovrat, Solarje in Staro Goro. Lahko bi bla tela trasa čezkonfinske etape kolesarske dirke Giro d’Italia 27. maja prihodnje lieto. Tuole sta napisala dnevnika Messaggero Veneto in Il Piccolo, natuo povzeu internetni portal RTV Slovenije, ki se je dobiu potardilo novice pri kobariškegemu šindiku Marka Matajurca. Poviedu je, de so se z organizatorjem etap Gira v Furlaniji Julijski krajini dogovorili že junja. Za Giro v Dolini Soče so se močnuo prizadevali ob stoti oblietnici parve svetove vojske, pa lieta 2016, ko je slovita kolesarska dirka po Italiji parvi krat obiskala Benečijo, nie ratalo. Kaže pa, de bo šlo ob 105. oblietnici Čudeža pri Kobaridu (poznan tudi ku bitka pri Kobaridu, preboj pri Kobaridu ali 12. soška bitka) med prvo svetovno vojno, ki je poznan v italijanski zgodovini ku “disfatta di Caporetto” in je v italijanskem jeziku ratu sinomim katastrofe. Kobariški šindik Matajurc je poviedu, de še nie popunama šigurno, de bo Giro šu čez Kobarid, zatuo je trieba počakati uradno predstavitev. Upati je, de se na bo zgodilo kakor dvie lieti odtuod, kar bi muorala adna etapa končati na Matajuru (na Lazeh) a so potlé kolesarji samuo hitro šli skuoze Benečijo, de bi paršli do cilja v San Daniele.

Da Lignano attraverso l’Alta Val Torre a Uccea, quindi lungo la valle dell’Isonzo a Kobarid/Caporetto, poi la dura salita a Livek e al passo di Solarie per terminare a Castelmonte. Potrebbe essere questo il tracciato della tappa del Giro d’Italia il 27 maggio del prossimo anno, secondo quanto anticipato dai quotidiani Messaggero Veneto e il Piccolo. Una conferma è arrivata dal sindaco di Kobarid, Marko Matajur, che al portale internet della Rtv Slovenija ha dichiarato di aver raggiunto un accordo con l’organizzatore delle tappe friulane del Giro già lo scorso giugno. Il primo cittadino ha, tuttavia, aggiunto, che ancora non c’è la certezza assoluta. Bisognerà aspettare, dunque, la presentazione ufficiale della corsa rosa 2022. Tutto potrebbe ancora essere ribaltato, comprese le località di partenza e arrivo della tappa, come è accaduto nel 2020, quando era dato per certo l’arrivo di tappa sul Matajur (in località Laze), ma poi la carovana attraversò velocemente la Benecia ed ebbe il gran finale a San Daniele. Che il Giro d’Italia, la seconda corsa a tappe più importante del mondo, potesse sconfinare nell’alta valle dell’Isonzo, era stato auspicato durante il centenario della prima guerra mondiale, ma nel 2016, quando il grande evento interessò per la prima volta la Benecia, non se ne fece niente. Potrebbe succedere, invece, il prossimo anno, nel 105° anniversario della cosiddetta «disfatta di Caporetto»

Deli članek / Condividi l’articolo

Facebook
WhatsApp