18 giugno 2018 / 18. junij 2018

Dela na cestah za Tamora in Drejan
Tamoris e Reant, lavori sulle strade

8SabbadiniÈ passato oltre un anno da quando il sindaco di Torreano/Tauorjana, Roberto Sabbadini, ha disposto il divieto di transito su un tratto della strada che da Tamoris/Tamora, sopra Masarolis/Mažeruola, si dirige verso il monte Joanaz, proseguendo in direzione di Canebola/ Čaniebola e della Slovenia. Dovuta a una frana, l’ordinanza di chiusura risale al 28 aprile 2017.

Il sindaco di Torreano ricorda di avere, a suo tempo, interessato del problema l’ormai ex assessore regionale alle Risorse agricole e forestali, Cristiano Shaurli, quale rappresentante del territorio nella precedente giunta regionale di centrosinistra.

«Specie in vista del passaggio del Giro d’Italia attraverso la Bocchetta di Sant’Antonio nel 2016, sono stati eseguiti grandi investimenti, ma senza effettuare un ragionamento di area vasta. Della problematica relativa alla strada sopra Tamoris ho da diverso tempo interessato anche la Protezione civile, che sarebbe stata autorizzata a un intervento del valore di circa 200.000 euro. Come sindaco, alla Protezione civile ho anche inviato una lettera, senza ottenere ancora risposta. Nel frattempo, per valutare meglio le condizioni attorno al tratto e per creare, in prospettiva, le condizioni per una sua migliore conservazione, ho disposto il taglio degli alberi per una fascia di tre metri su entrambi i suoi lati».

Sabbadini, tuttavia, non si dà per vinto, ragiona in prospettiva e guarda più avanti. «In una seconda fase abbiamo intenzione di chiedere un contributo per l’asfaltatura della strada». Ricordiamo che il tracciato gioca anzitutto un ruolo di collegamento con i boschi circostanti per gli abitanti delle frazioni limitrofe, ma che rappresenta anche un sempre più significativo punto di riferimento turistico in regione, sia per il sistema di sentieri escursionistici che sta venendo attrezzato nelle sue vicinanze, sia per i molti ciclisti che, anche in grosse comitive, si dirigono verso la montagna alla ricerca di dislivelli impegnativi. Nella zona montana di Torreano, infatti, è possibile cimentarsi su ripide salite immerse in una natura pressoché incontaminata.

A riguardo, il sindaco Sabbadini evidenzia alcune criticità che rendono difficile la nascita di esercizi pubblici in quota, che possano intercettare appieno il flusso turistico in arrivo, incanalato soprattutto verso Masarolis: «Tenere aperto un locale pubblico in una frazione montana è difficile, perché è la stessa legislatura vigente a non permettere di tenere aperto un pubblico esercizio in un modo economicamente sostenibile». Il che è un peccato, anche perché un locale pubblico non offrirebbe qualcosa da bere o da mangiare ai soli turisti di passaggio, ma rappresenterebbe anche un servizio per la comunità di riferimento.

Sempre nella zona montana di Torreano, ci sono novità in vista anche per la strada che conduce alla frazione di Reant/Drejan. Grazie a un contributo di 100.000 euro proveniente dal Fondo Montagna, saranno sistemati i suoi tratti più pericolosi. Al momento gli interventi sono in fase di progettazione. Nel frattempo, come sul tratto stradale sopra Tamoris, anche ai lati della strada di Reant sono stati effettuati disboscamenti su una fascia di circa tre metri, sempre per garantirne una conservazione ottimale. «Nel caso della strada di Reant – dice Sabbadini – va considerato che è andata a sovrapporsi a una strada bianca e che, in passato, non era certamente stata pensata per il passaggio di mezzi da trasporto di tronchi di legname, che ne hanno compromesso le condizioni in modo così serio. In questo caso andrebbe totalmente rifatto il fondo stradale». (Luciano Lister)

Že 28. aprila 2017 je župan Občine Tauorjana, Roberto Sabbadini, z odredbo prepovedal promet na odseku ceste med Tamorami in Čeniebolo zaradi plazu. Minilo je že več kot eno leto dni in župan pojasnjuje, da je svojčas s težavo seznanil tudi bivšega odbornika za kmetijske in gozdne vire, Cristiana Shaurlija.

O stanju ceste je obveščena tudi Civilna zaščita, ki naj bi lahko ukrepala s posegom z vrednostjo v višini 200.000 evrov. Civilni zaščiti je Sabbadini tudi naslovil pismo, ki je sicer do zdaj ostalo brez odgovora. V teh mesecih je Sabbadini dal posekati drevesa v trimetrskem pasu na obeh strani ceste.

Potem, ko naj bi rešila težave, ki so povezane s plazom, naj bi se tauorjanska občinska uprava pozanimala za sredstva, da bi cesto spet asfaltirala.

Bralce spominjamo, da iz dneva v dan postane za vse več kolesarjev in pohodnikov cesta nad Tamorami turistična referenčna točka. Kolesarjem ponuja strme vzpone v naravi, pohodnikom pa dostop do okoliških stez pohodnikom. V gorskih vaseh občine Tauorjana, še posebej v Mažeruolah, trenutno vsekakor pogrešajo javni lokal za morebitne turiste. Sabbadini sicer misli, da italijanski zakoni nekako ovirajo gospodarsko nemoteno obratovanje javnih lokalov na gorskem območju.

Sabbadini napoveduje novosti tudi za cesto do gorske vasi Drejan. S prispevkom iz sklada za gorsko območje v višini 100.000 evrov bodo obnovili njene najbolj nevarne odseke. Tudi v tem primeru je v teh mesecih tauorjanski župan dal posekati drevesa, ki se nahajajo v trimetrskem pasu ob cesti.