15 Giugno 2018 / 15. junij 2018

Rezijanski učenci za okolje
Gli alunni di Resia per l’ambiente

11Raccolta rifiuti ResiaLentamente l’anno scolastico sta volgendo al termine, ma le attività didattiche proseguono con iniziative più consone al clima e all’atmosfera di questo periodo dell’anno, ma sempre con valenza fortemente educativa per tutti gli alunni che si stanno preparando a vivere le meritate vacanze.

Proprio a un’iniziativa di questo tipo hanno partecipato, mercoledì 6 giugno, gli allievi delle scuole primaria e secondaria di primo grado di Resia, nell’ambito di un’intensa giornata finalizzata a ripercorrere tutte le attività legate all’ambiente svolte nel corso dell’anno, vivendo in prima persona momenti di concreta ecologia lungo le rive del torrente Resia. Il ricco programma ha previsto, di buon mattino, la raccolta di rifiuti lungo un sentiero in località ta-pod Klancon. La proposta ha visto gli alunni entusiasti. In una sorta di gara, organizzati in piccoli gruppi, hanno riempito ben otto grandi sacchi riportandoli, insieme a due valigie, una bicicletta e altro materiale voluminoso, sul mezzo predisposto che ha poi scaricato il tutto al Centro comunale di raccolta dei rifiuti. Dopo questa lodevole iniziativa, gli alunni hanno raggiunto la località Tigo, per inaugurare una bacheca da loro realizzata col contributo del Parco naturale delle Prealpi Giulie, del Comune di Resia e la consulenza scientifica del naturalista Marco Favalli. Tale progetto è finalizzato a valorizzare le attività di educazione ambientale e approfondire gli aspetti naturalistici, ambientali, paesaggistici, linguistici e storico-culturali.

Quindi, dopo aver consumato un pranzo comune nell’attigua struttura comunale, la giornata si è conclusa con una stimolante attività proposta da diversi membri della Protezione civile e dalla locale stazione del Corpo Forestale, che hanno messo in campo mezzi e competenze per dimostrare agli alunni come si spegne un incendio. Un grande plauso va rivolto al personale docente della scuola, che crede in questo tipo di esperienze come modalità di affrontare problematiche sociali, in questo caso legate all’ambiente. A sollecitarlo, ci sono anche l’Associazione ViviStolvizza e il movimento Io amo Resia con i fatti, che hanno curato l’organizzazione di questi importanti e educativi incontri con la scuola. (Sandro Quaglia)

Učenci iz primarne šole in sekundarne šole prve stopnje v dolini Rezija so se pred kratkim udeležili posebnega celodnevnega programa, v okviru katerega so se ukvarjali z dejavnostmi, ki so bile povezane z varovanjem okolja. Zjutraj so v okolici poti v kraju ta-pod-Klancon zbirali veliko odpadkov in tako očistili domačo naravo. Odpadke so potem peljali v občinsko središče za zbiranje odpadkov. Nato so se v kraju Ta-par-Tigu udeležili predstavitve table, ki so jo sami uresničili s podporo Naravnega parka Julijskih Predalp, Občine Rezija in s strokovnim sodelovanjem naravoslovca Marca Favallija. Po skupnem kosilu so si v sodelovanju s Civilno zaščito in domačo Gozdno stražo lahko ogledali, kako gasiti požar. V šolah doline Rezije verjame v pomen takšnih izkušenj še posebej učno osebje, ki ga pri tem podpirata tudi društvo ViviStolvizza in gibanje Io amo Resia con i fatti.