29 giugno 2018 / 29. junij 2018

Resia unita su Radio Maria
Cela Rezija na valovih Radia Marija

10Prato di Resia campanileSabato, 23 giugno, una tra le radio più ascoltate nel mondo ha trasmesso in diretta dalla chiesa di Santa Maria Assunta in Resia. Si tratta di Radio Maria, che, per la prima volta dalla Val Resia, tramite lo studio mobile di Radio Maria Udine, dalle 7.30 alle 8.45, ha trasmesso in collegamento dalla pieve e santuario di Prato di Resia/Ravanca il santo rosario, le lodi e la solenne celebrazione della santa messa, presieduta dal vicario, don Alberto Zanier.

È veramente bello che Radio Maria abbia scelto anche la Val Resia come luogo da dove mandare in onda questo importante appuntamento, che aiuta tante persone sole, sofferenti o anziane, a ritrovarsi unite nella fede e a essere sostenute dalla forza della preghiera nelle difficoltà della vita. E aiuta anche, perché no, a far conoscere le tradizioni locali delle tante piccole comunità parrocchiali sparse su tutto il territorio italiano.

Chiesa S.Maria AssuntaLa celebrazione eucaristica trasmessa dalla chiesa parrocchiale di Prato ha registrato la partecipazione di un buon numero di fedeli, che l’hanno animata con brani tratti dal ricco repertorio tradizionale dei canti religiosi resiani, tutti eseguiti in dialetto resiano. Tra questi, menzioniamo: all’ingresso Lipa Marïja, lipa roža Marïja, all’offertorio Wsy ponïžno walimo sakraminta Jëžuša, alla comunione Jëžušawa Düša e, infine, Dolč möj Jëžuš. Oltre che durante alcune messe di precetto, questi canti vengono regolarmente eseguiti ogni settimana durante la santa Messa del giovedì mattina nella chiesa di Prato da alcuni fedeli soci del Circolo culturale resiano Rozajanski dum.

Come buona parte del Friuli, anche il comune di Resia conta tanti emigrati, che negli anni si sono creati una vita sia in altre zone d’Italia sia all’estero. Si tratta di gente che, soprattutto per motivi di lavoro e in modo particolare nel secondo dopoguerra, ha lasciato la propria terra in cerca di fortuna.

A tutti loro, questo importante collegamento radiofonico ha permesso, almeno per un giorno, di abbattere tanti chilometri di distanza.

Chissà quanti nostri emigrati, chiudendo gli occhi, avranno avuto la sensazione di trovarsi e pregare nella loro amata e lontana chiesa valligiana situata ai piedi del Canin, da dove, come in passato, anche oggi la Madonna continua a operare molti prodigi. (Sandro Quaglia)

V soboto, 23. junija, so od 7.30 do 8.45 na valovih Radia Marija prvič predvajali sveto mašo iz cerkve Svete Marije Vnebovzete na Ravanci. Med obredom, ki ga je daroval g. Alberto Zanier, je lepo število vernikov prispevalo tudi s petjem pesmi iz bogatega izročila v rezijanskem slovenskem narečju. V cerkvi so tako zadonele pesmi z naslovi »Lipa Marïja, lipa roža Marïja«; »Wsy ponïžno walimo sakraminta Jëžuša«; »Jëžušawa Düša« in »Dolč möj Jëžuš«. Vse te pesmi tedensko izvajajo nekateri člani društva Rozajanski dum med mašo, ki jo v četrtek zjutraj darujejo v ravanski cerkvi.

Mašo je nekako združilo Rezijane v dolini Reziji s številnimi Rezijani, ki so se iz raznih razlogov izselili po svetu.