26 Febbraio 2021 / 26. februar 2021

Ahten in Fojdo povezujejo steze
Attimis e Faedis uniti dai sentieri

Porzus/Porčinj

Da diversi mesi nei comuni di Attimis e di Faedis fervono i preparativi, in collaborazione con le realtà associative sul territorio, al fine di predisporre delle cartine congiunte che riportino tutta la sentieristica presente in zona, anche sul formato delle note carte Tabacco.

Ricordiamo che l’area è interessata dal passaggio di diversi itinerari, non da ultimo dal Cammino mariano, e sfiorata dal Cammino celeste. Percorsi come questi non possono che fare il paio con la fitta rete di sentieristica già presente sul territorio, e costantemente sviluppata e curata dalle molte realtà associative e Pro loco della zona.

L’offerta congiunta delle due comunità di Attimis e Faedis unite nella sentieristica potrebbe essere di ulteriore stimolo allo sviluppo del territorio, facendo da volano a strutture ed attività già avviate e fornendo un’ulteriore prospettiva a quelle in fase di riavvio. Basti pensare alle strutture Tiglio-Lipa e Belvedere a Subit/Subid, la cui gestione sarà assegnata a fine febbraio, ma anche a tante altre realtà presenti sul territorio tra Porzus/Porčinj, Canebola/Čenijebola, Valle di Soffumbergo/ Podcirku e nelle altre frazioni montane. Guardando anche agli ulteriori percorsi e attività presenti nelle frazioni dei comuni circostanti, da Reant/Drejan e Masarolis/Mažeruola di Torreano fino a Taipana, non può che nascere un sistema. Le cartine sono in fase di definizione e vedranno, tra l’altro, un riordino nella denominazione della sentieristica presente, anche nell’ottica di un corrispondente riordino della segnaletica. (Luciano Lister)

Že nekaj mesecev v občinah Ahten in Fojda zberejo podatke, seveda v sodelovanju z društvi na teritoriju, da bi pripravili skupne zemljevide, na katerih naj bi bile označene vse pešpoti.

Bralce spominjamo, da ozemlje obeh občin prečka Marijina pot; za gorske vasi v občinah Ahten in Fojda je prav tako zanimiva Nebeška pot, ki romarje vodi na Svete Višarje.

Te poti lahko še več vrednotijo številne krajevne steze, ki ga na območju vzdržijo razna društva.

Skupni zemljevidi bi lahko zagotovo vplivali na turistični in gospodarski razvoj širšega območja, ter ponudili nadaljnjo priložnost javnim obratom.