2 Luglio 2021 / 2. julij 2021

Poletje na odprtem na Solbici
Un’estate all’aperto a Stolvizza

Un cartello all’inizio del sentiero/Kažipot ob začetku pešpoti

La visione delle montagne che sovrastano il paese con rivoli di candida neve, testimonianza di un inverno ricco di abbondanti precipitazioni nevose; giornate sempre più lunghe baciate da un sole che scalda, prati fioriti, un’insospettata energia negli sguardi della gente dopo il lungo inverno e la forzata chiusura danno a tutti la sensazione che ormai si riparte, anche perché sembra che l’odiosa pandemia abbia le ore contate. Ed è tempo, quindi, di pensare alla bella stagione, da trascorrere finalmente all’aria aperta.

L’Associazione ViviStolvizza si sta impegnando da anni a migliorare la qualità della vita sul territorio e a contribuire alla sua crescita economica attraverso proposte mirate e innovative. Nel pieno della stagione estiva, offre escursioni sui conosciutissimi percorsi nei dintorni del paese.

Grazie anche all’impegno del Parco delle Prealpi Giulie e al patrocinio della Fiasp, essi sono stati riattivati, puliti e tabellati dopo il lungo e nevoso inverno. Parliamo di Ta lipa pot, Il sentiero di Matteo, Pusti Gost sulle tracce del passato, Vertical Kilometer, P4 della grande guerra, Ta-na rado e il sentiero Stolvizza facileQuest’ultimo può essere percorso da tutti, anche da categorie di persone con diversa abilità. Tutti i sentieri sono stati particolarmente curati e permettono di effettuare escursioni in grande sicurezza. Inoltre, si possono fare giri in bicicletta sui suggestivi sentieri di montagna; attività di canyoning sul Rio Lommig; discese con le coloratissime canoe nelle acque del torrente Resia.

Stolvizza ha anche una profonda anima culturale che si può respirare visitando il Museo dell’Arrotino e il Museo della gente della Val Resia; entrando nella chiesa di S. Carlo Borromeo, imbattendosi in splendidi murales, camminando nei vicoli del secolare Borgo Kikej. Oppure si può godere della vista di tutta la valle dal Belvedere Roberto Buttolo, mentre i bambini sono a giocare a calcetto o a pallavolo sui campi allestiti all’ombra del monte Canin.

L’Associazione ViviStolvizza continua a puntare sul turismo lento e sostenibile, per quanti intendono immergersi nella natura e conoscere la cultura dei luoghi visitati.

Il sodalizio sta già lavorando alle prossime iniziative in programma per luglio e agosto. Per restare sempre aggiornati a riguardo, potete consultare il sito internet www.vivistolvizza.it