Nella riserva di biosfera Unesco_Novi Unescovi biosferni rezervat

Ci sono anche Lusevera/Bardo, Taipana/Tipana e Resia/Rezija tra gli undici comuni, riuniti attorno al Parco naturale delle Prealpi Giulie, nel territorio riconosciuto dall’Unesco come nuova Riserva di biosfera.

Il Consiglio del programma Mab ha, infatti, approvato a Parigi la candidatura presentata dal Parco su mandato dei comuni di Artegna, Chiusaforte, Dogna, Gemona del Friuli, Lusevera, Moggio Udinese, Montenars, Resia, Resiutta, Taipana e Venzone.

L’Unesco ha riconosciuto i grandi valori naturalistici dell’area associati alle attività svolte da Parco, amministrazioni locali, ecomusei ed associazioni in ambito di sviluppo ecocompatibile e di educazione alla sostenibilità Il presidente del Parco, Andrea Beltrame, si è detto molto soddisfatto per l’obiettivo raggiunto. «Questo risultato è il frutto del lavoro iniziato dal Parco naturale delle Prealpi Giulie nel 2011 e che ci ha portato al riconoscimento di un’area importante per l’equilibrio fra l’uomo e la natura», ha dichiarato.

Secondo Beltrame, la Riserva di biosfera riconosciuta dall’Unesco «è uno strumento importante per lo sviluppo futuro dell’area, un laboratorio dove gli uomini di buona volontà possono esprimersi in tutta libertà per cercare le migliori soluzioni per il benessere e per il futuro delle nuove generazioni».

«Ringrazio tutti quelli che hanno collaborato per il raggiungimento di questo straordinario risultato», ha chiosato il presidente del Parco.

Tudi Občine Bardo, Tipana in Rezija spadajo med enajste občine v okviru Parka Julijskih Predalp, združene v novi Unescovi biosferni rezervat.

Svet programa Man and the biosphere je v Parizu sprejel kandidaturo, ki ga je Park vložil na podlagi mandata Občin Ratenj (Artegna), Kluže (Chiusaforte), Dunja (Dogna), Gumin (Gemona del Friuli), Bardo, Možnica (Moggio Udinese), Montenare (Montenars), Rezija, Bila (Resiutta), Tipana in Pušja ves (Venzone).

Deli članek / Condividi l’articolo

Facebook
WhatsApp