29 Maggio 2019 / 29. maj 2019

Cosa dicono i risultati elettorali
Kaj nam pravijo izidi volitev

Non desta meraviglia che anche nelle valli del Natisone e del Torre, a Resia e in Valcanale la Lega abbia fatto il pieno di voti alle elezioni europee del 26 maggio. Da queste parti, infatti, l’elettorato da molto tempo è estremamente volubile e si comporta esattamente come quello di tutto il Friuli Venezia Giulia e del resto dell’Italia. Cinque anni fa si infatuò del Pd di Matteo Renzi, questa volta ha premiato Matteo Salvini. Al prossimo appuntamento con le urne chissà… Più articolato è il discorso sul voto per il rinnovo di dieci amministrazioni comunali nel territorio nel quale è riconosciuta e tutelata la lingua slovena. In tutti e otto i Comuni nei quali si è ricandidato il sindaco uscente – Attimis, Grimacco, Malborghetto Valbruna, Prepotto, Pulfero, San Leonardo, San Pietro al Natisone e Stregna – si sono registrate conferme. Nei restanti due, cioè Lusevera e Resia, ha vinto la voglia di cambiamento ed è prevalsa un’opzione in discontinuità con l’amministrazione uscente. Cosa questo significherà, lo si potrà verificare nei prossimi mesi. Ma l’elemento più caratterizzante della tornata è stata la presenza di un solo candidato sindaco e una sola lista nella metà dei municipi interessati, dato che ad Attimis, Grimacco, Pulfero e Malborghetto Valbruna va aggiunto San Leonardo, dove la concorrenza all’amministrazione uscente era fittizia. Ebbene, dappertutto il quorum della metà più uno degli aventi diritto al voto, esclusi i residenti all’estero, necessario per evitare il commissariamento è stato raggiunto senza patemi. Se il non presentarsi era un preciso calcolo politico, cosa certa in almeno due casi, gli elettori l’hanno fatto saltare. Così ora in quei Comuni per cinque anni non ci sarà opposizione, fatto per niente positivo per i cittadini, le stesse amministrazioni e, più in generale, per la democrazia. Nelle Valli del Natisone più che altrove l’opzione di centrosinistra, se escludiamo le piccole realtà di Savogna e Stregna nonché la buona volontà emersa all’ultimo momento a San Pietro, è venuta praticamente meno e conseguenze negative sono inevitabili. Anche per questo sembra che a tenere banco nella politica locale sarà la prospettiva della fusione in un Comune unico.

Liga-Lega Salvini je zmagala volitve za evropski parlament, ki so ble v nediejo, 26. maja. V cieli Italiji je parjela 34,33 par stuo glasou, druga je bla Demokratska stranka-PD z 22,69 in trečje Gibanje petih zvezd-M5S 17,07 par stuo. V Furlaniji Julijski krajini je Liga pobrala 42,56 par stuo glasou, Demokratska stranka 22,23 in Gibanje petih zvezd 9,62. Tudi v vsieh osanajstih kamunah videnske province, kjer je varvan slovenski jezik, je močnuo udobila. Vič ku petdeset par stuo glasou je parjela v osmih kamunah: v Prapotnem in Nemah (58,1), Reziji (58), Podbuniescu (56,2), Tipani (56), Sauodnji (54,5), Naborjetu-Ovčji vasi (54,1) in Tavorjani (53,2); narmanj glasou je parjela v Svetim Lienartu (43,5). Vsierode je bla na drugem mestu zmagovauka evropskih voliteu lieta 2014 Demokratska stranka, ki je narvič parjela v Fuojdi (21,9) in narmanj v Tipani (10,9). Na trečjem mestu Gibanje petih zvezd, ki je narvič glasou pobralo v Sriednjem (11,7) in narmanj v Prapotnem (6,5). Vsi kamuni, kjer je priznana slovenska manjšina, dobile šindike, ki so že na dielu. V štierih kamunah, kjer je biu adan sam kandidat, so dosegli kvorum in takuo bo administracija normalno dielala, čepru brez opozicije. Novi župan oziroma županja sta le v Reziji in Bardu, kjer dosedanja parva občana nista vič kandidirala. Vse čaka veliko dielo za dobro domačih ljudi.

IZIDI EVROPSKIH IN OBČINSKIH VOLITEV 2019

RISULTATI DELLE ELEZIONI EUROPEE E COMUNALI 2019