16 giugno 2017 / 16. junij 2017

Novo društvo Pro Loco v Mažeruolah
Una nuova Pro Loco a Masarolis

8Volontari al lavoroDa marzo è attiva una nuova realtà associativa a Masarolis/Mažeruola. È, infatti, nata la Pro loco di Masarolis. Partita con 8 soci fondatori, la nuova realtà conta già 34 associati – un numero significativo, considerato che il paese conta una sessantina di residenti stabili.
Come spiega il presidente del nuovo sodalizio, Fabrizio Macorig, tra gli intenti immediati della Pro Loco c’è, anzitutto, quello di rivalorizzare i vecchi sentieri presenti nei dintorni del paese: «Così facendo, intendiamo dare una nuova offerta ai turisti di passaggio. In un momento successivo penseremo anche a organizzare qualche manifestazione. Per ora stiamo andando a ripristinare i sentieri di una volta, come ad esempio quelli dove c’erano le vecchie carbonaie – in cui veniva fatto il carbone. In qualche modo, così andiamo anche a ripristinare i valori di un tempo».
A Masarolis sono attivi anche il consiglio parrocchiale, che organizza ogni anno la festa della Madonna del Carmine (la prima domenica successiva alla ricorrenza del 16 luglio) e il locale Gruppo Alpini, che organizza la festa ai piedi del monte Joanaz (l’ultima domenica di luglio).
«In ogni caso – spiega Macorig –, è sempre più o meno lo stesso gruppo di persone a essere attivo; a Masarolis non siamo in tanti; contiamo una sessantina di residenti stabili. Ma c’è anche gente che viene da fuori a dare una mano – i figli dei vecchi partiti da qui, che tornano ad aiutarci. Tutto aiuta e guai se non ci fossero».
A fronte del crescente spopolamento montano, i membri della Pro Loco contano di riuscire a fare rivivere un po’ il paese, dove da un paio di anni, ossia da quando ha chiuso i battenti anche l’ultimo bar, mancano punti di aggregazione. «Non c’è un punto di ritrovo – dice Macorig –, non c’è più niente e le cose si perdono e vanno perse sempre più. Comprendo i gestori dei bar, perchè non si può tenere aperto un bar con tre clienti al giorno e pagare le tasse come se l’esercizio si trovasse a Udine. Il problema di fondo è che la montagna è stata abbandonata. E dire che a Masarolis c’è anche la fortuna di vivere abbastanza vicini alla pianura, perchè in 4,5 km noi arriviamo a Torreano, mentre in paesini come Montefosca, Calla o giù di lì, gli abitanti sono già più distanti dai centri maggiori».
Un progetto più ambizioso della neonata Pro Loco sarebbe quello di riuscire ad aprire un punto di ristoro, in modo da intercettare la gente di passaggio e offrire un servizio a coloro che volessero fermarsi a bere una bibita o mangiare un panino. In ogni caso, Macorig a riguardo si mostra saggiamente prudente: «Si tratterebbe di offrire un servizio di esercizio pubblico, anche se, informandoci un po’, ci hanno fatto capire che si tratterebbe di un’iniziativa impegnativa. Faremo, comunque, di tutto per poterlo riaprire in una qualche forma – anche semplice, in modo che la gente che arriva a Masarolis possa trovare qualcosa». (Luciano Lister)

Meseca marca je v Mažeruolah 8 članov ustanovilo novo turistično društvo Pro Loco Masarolis. Društvo zdaj šteje že 34 članov in ta številka je zelo visoka ob upoštevanju, da v tej gorski vasi v občini Tauarjana prebiva stalno le okoli 6o ljudi.
Predsednik novega društva Fabrizio Macorig nam je povedal, da je med prvimi načrti društva Pro Loco ponovno vrednotenje starih stez, ki se nahajajo v okoli Mažeruol. Člani so že začeli jih očistiti, da bi nekaj ponudili morebitnim turistom; v prihodnosti bodo morda v vasi organizirali tudi neko večjo prireditev.
V Mažeruolah delujeta še župnijski svet, ki vsako leto organizira praznik Karmelske Matere Božje (prvo nedeljo po 16. juliju) in krajevna skupina alpincev, ki organizira praznik ob vznožju gore Juanac (zadnjo nedeljo v mesecu juliju).
Potem, ko so pred dvema letoma v Mažeruolah zaprli zadnji bar, v vasi pogrešajo družabne točke. Predsednik Fabrizio Macorig vidi glavno težavo v tem, da so gorska območja na splošno zapuščena. Vsekakor je tudi mnenja, da imajo Možerci precej sreče, saj je vas oddaljena le 4,5 kilometrov od Tauarjane in nižine.
Nadaljnji zahtevnejši načrt društva Pro Loco bi bil prav odprtje okrepčevalnice, kjer naj bi morebitnim gostom ponudili pijačo ali sendvič. Macorig je glede tega previden, a vsekakor poudarja, da si bodo člani društva Pro Loco prizadevali za to, da bodo v vasi odprli najmanj neko podobno storitev.