12 Febbraio 2021 / 12. februar 2021

Več operaterjev v dolini Rezija
Più operatori in Val Resia

Federico Lonardi

Lo scorso anno l’Associazione culturale Museo della gente della Val Resia ha aderito al progetto del Comune di Resia Education in square marginality (EM2). A fare da capofila al progetto Erasmus+, insieme a sette partner tra enti di formazione per adulti e associazioni di categoria provenienti da Italia, Slovenia, Ungheria e Lettonia, è stata Cramârs, la cooperativa di Tolmezzo attiva nell’Alto Friuli per la formazione professionale, lo sviluppo locale e l’innovazione sociale.

Finanziato dalla Comunità europea, il progetto si è proposto l’obiettivo di aiutare i soggetti che rientrano nella casistica di EM2 – Marginalità al quadrato – condizione di disagio in cui si trova chi vive in territori periferici, lontani da contesti dinamici, come le aree montane. In tutto sono stati coinvolti 32 aziende e 30 soggetti beneficiari. Questi ultimi hanno potuto ricevere dagli orientatori della cooperativa un bilancio delle proprie competenze trasversali e nascoste, in grado di valorizzare la persona nel proprio complesso, indipendentemente dalle capacità professionali e, per quanto possibile, indirizzarla verso attività coincidenti con desideri, talenti e possibilità personali.

In quest’ottica al Museo della gente della Val Resia, con la stessa cooperativa e nell’ambito dei tirocini Pipol, per sei mesi ha potuto svolgere il proprio tirocinio Federico Lonardi di Resia. Per lo studente di Conservazione dei beni culturali all’Università degli studi di Udine (curriculum archeologico) il tirocinio si è concluso lunedì, 8 febbraio.

Le attività da lui svolte sono state molte e diversificate. Oltre a realizzaree alcuni contenuti multimediali per i fruitori e a supportare l’organizzazione di eventi e laboratori didattici, ha partecipato all’annuale campagna di scavi del sito archeologico ta-na Rado, con la preparazione di alcune relazioni scientifiche in vista di una mostra sull’argomento e la relativa predisposizione di un catalogo. Il tirocinante ha anche realizzato una mappa archeologica digitale della Val Resia, consultabile dal sito internet del Museo. Sulla mappa sono stati indicati i luoghi di ritrovamento di singoli oggetti, la loro descrizione con relativa immagine e tutte le località della vallata che possiedono caratteristiche morfologiche e/o toponomastiche che potrebbero celare altri siti d’importanza archeologica.

La presenza di un tirocinante locale è stata importante anche per il Museo stesso, che ha potuto avvalersi di un ulteriore operatore culturale impegnato nella gestione degli spazi museali e soprattutto nella presentazione dei contenuti esposti ai molti fruitori, anche di lingua slovena. (Sandro Quaglia)

Tudi Muzej rezijanskih ljudi je lani pristopil k evropskemu projektu Občine Rezija z naslovom »Em2 – Education in square marginality«, ki podpira obrobna območja. Projekt, ki ga izvaja zadruga Cramârs iz Tolmeča, spada med projekte Erasmus+. Sofinancira jo Evropska unija; partnerji so še Italija, Slovenija, Madžarska in Latvija.

Naslov projekta opozarja na dvojno obrobnost, ki jo nekateri doživljajo v obrobnih krajih. Skupno je projekt vključil 32 podjetij in 30 subjektov. S slednjimi so sestavljali bilanco osebnih kompetenc, da bi jih vrednotili pri izvajanju dejavnosti.

Na Muzeju rezijanskih ljudi je v okviru projektov »Em2« in »Pipol« pripravništvo opravil Federico Lonardi iz Rezije, ki je trenutno kot študent na Univerzi v Vidnu vpisan v študijski program o varstvu kulturne dediščine. Njegova izkušnja na Muzeju, ki se je zaključila 8. februarja, je trajala šest mesecev.

Federico Lonardi je na Muzeju pomagal pri pripravi multimedijskih vsebin, organiziranju dogodkov in didaktičnih delavnic ter pri arheoloških izkopavanjih na območju ta-na Rado. V slednjem primeru je pomagal še posebej preko sestavljanja znanstvenih poročil, da bi kasneje organizirali razstavo. Federico Lonardi je tudi uredil digitalni arheološki zemljevid doline Rezija, ki si ga lahko ogledate na spletni strani Muzeja rezijanskih ljudi.