18 Marzo 2014 / 18. marec 2014

Valli, ecco i candidati a sindaco
Kandidati za šindika v Benečiji

fascia_sindaco.previewA poche settimane dalla presentazione delle liste – prevista dalle ore 8 alle ore 20 del 14 aprile e dalle ore 8 alle ore 12 del 15 aprile – va delineandosi il quadro dei candidati a sindaco anche nei cinque comuni delle Valli del Natisone interessati al voto del prossimo 25 maggio. A San Pietro al Natisone il centrosinistra per riprendersi la guida del Comune ha deciso di puntare sul consigliere provinciale Fabrizio Dorbolò. L’esponente di Sinistra, ecologia e libertà (Sel), che si riconosce nella minoranza slovena, non sa ancora con chi se la vedrà nel segreto delle urne. Il centrodestra non ha ancora ufficializzato il nome prescelto per la successione di Tiziano Manzini, che non può ripresentarsi, ma tutti gli indizi sembrano portare all’attuale vicesindaco Mariano Zufferli. «Ci sono ancora dei tasselli da sistemare prima di presentare i nostri candidati e le nostre proposte», fa sapere lo stesso Manzini. Giochi già fatti, invece, a San Leonardo. Il centrodestra, maggioranza da 15 anni, ha stretto un’alleanza con una parte dell’attuale opposizione, la lista “Insieme San Leonardo”, sostenendone il leader Antonio Comugnaro alla carica di primo cittadino. Lo sfiderà Stefano Predan, consigliere uscente, con la lista “Per la gente”. A Pulfero il centrodestra, attualmente all’opposizione, ha da tempo lanciato la candidatura a sindaco di Camillo Melissa, politico di lungo corso con il Psdi, per il quale è stato anche consigliere provinciale. L’attuale maggioranza, per la successione di Piergiorgio Domenis in carica da 15 anni, non ha scelto, dopo la rinuncia Michela Domenis, imprenditrice, già candidata alle regionali del 2008 per l’Italia dei valori. In gioco ci sono il vicesindaco, Mario Cernoia, e l’assessore, Giorgio Guion, più un terzo nome acora avvolto dal mistero. Giochi fatti, invece, a Stregna: per il centrodestra correrà ancora l’attuale sindaco Mauro Veneto, mentre il centrosinistra ha scelto come sfidante il leader del movimento “Free Planine” Luca Postregna. Ancora da definire, invece, la situazione di Grimacco. Se è data per scontata la ricandidatura per il centrodestra della prima cittadina uscente, Eliana Fabello, non è ancora trapelato il nome del candidato di centrosinistra. Corre, tuttavia, il nome di Fabio Bonini, consigliere di opposizione uscente e già sindaco negli anni Settanta e Ottanta del secolo scorso. Lui nega e racconta di discorsi ancora tutti da fare, lamentando anche uno scarso interesse per le elezioni comunali e l’impegno politico.

Malo tiednu pred uradno predstavitvijo kandidatur, prihajajo na dan imena kandidatu za šindike v Nediških dolinah, za kamunske volitve, ki bojo 25. maja. V Špietru je čeparna sredina vebrala za svojega kandidata Fabrizia Dorbolò, ki je provincialni mož gibanja Sel; desna sredina nie še arzkrila svojih kart, a vse kaže, de bo nje kandidat sedanji vicešindik Mariano Zufferli. V podutanskim kamunu je pa že vse jasno: desna sredina bo s svojo listo podparla za šindika liderja liste “Insieme per San Leonardo”, sedanjega opozicijskega moža Antonija Comugnara; čeparna sredina stavi pa na Stafana Predana. V Podbuniescu bo kandidat desne sredine Camillo Melissa, čeparna sredina pa nie še odločila. V Sriednjim je vse odločeno: lider gibanja “Free planine” Luca Postregna bo za čeparno sredino gledu vzeti mest sedanjemu šindiku desne sredine Mauro Venetu. V Garmaku kaže, de bo za desno sredino spet kandidirala županja Eliana Fabello. Na čeparni sredini pa vse muči. Fabio Bonini, ki ga nekateri omenjajo za morebitnega kandidata pravi, de na vie še al’ utegnejo predstavili listo.