Rezija si želi vse lepše vasi_Resia per paesi sempre più belli

Di recente la giunta regionale del Friuli Venezia Giulia, su proposta dell’assessore Graziano Pizzimenti, ha approvato 60 domande presentate dai Comuni per progetti di riqualificazione dei centri minori, dei borghi rurali e delle piazze. I progetti finanziati, selezionati in base a rigidi criteri di assegnazione, sono stati scelti tra le 136 domande pervenute a ottobre dello scorso anno.

Lo stanziamento complessivo ammonta a 10 milioni e mezzo di euro; il massimo dell’importo finanziabile, per ogni domanda, era di 200.000 euro. La gran parte degli interventi selezionati sarà dedicata alla riqualificazione dei borghi rurali ma, a giusta ragione, si è data particolare attenzione alle progettualità che andavano ad intervenire anche sulla creazione o il miglioramento di alcuni servizi essenziali per la vita dei residenti. Priorità è stata data ai comuni più piccoli e a quelle domande per le quali l’ente locale prevedeva una partecipazione alla spesa.

Per quanto riguarda i parametri di aggiudicazione, la Regione ha scelto di privilegiare quei comuni il cui progetto riguardava l’edificio municipale nonché gli interventi dotati di un livello di progettazione particolarmente avanzato. Un punteggio extra è stato attribuito alle iniziative in materia di sicurezza strutturale.

La domanda presentata dal Comune di Resia è stata finanziata con 196.000 euro.

L’amministrazione sta procedendo con un’ulteriore importante opera, ovvero la messa in sicurezza del ponte sul torrente Resia in località Zamlin. Allo scopo, nel 2019 aveva ricevuto un contributo di 685.000 euro. Dal momento che il ponte serve l’unica strada verso le frazioni di Stolvizza, Coritis e tutto il comprensorio dell’alta Val Resia, notevolmente fruito anche con mezzi pesanti nella bella stagione, è necessario assicurare la viabilità alternativa durante i lavori al ponte. Per questo si è prospettata la possibilità di utilizzare materiale ed attrezzatura, a titolo oneroso, da parte del Genio militare dell’Esercito italiano che poserà, sul torrente, un ponte Bailey «ex novo». (Sandro Quaglia)

Pred kratkim je deželni odbor Furlanije-Julijske krajine na predlog odbornika Graziana Pizzimentija odobril 60 prošenj za prispevke, ki jih bo tako namenjal načrtom za obnovo manjših vasi in trgov. Skupno je za projekte, s katerimi so se svojčas prijavile Občine, na razpolago 10 milijonov evrov. Prošnji, ki jo je vložila Občina Rezija, je deželni odbor namenjal 196.000 evrov.

Že leta 2019 je rezijanska občinska uprava med drugim prejela prispevek v višini 685.000 evrov, da bi izboljšala varnost mosta na potoku Bila pri kraju Zamlin. V času, ko bo gradbišče odprto, bo dostop do Solbice in Korita omogočal nadomestni montažni most, ki ga bo postavila Italijanska vojaška inženirska služba.

Deli članek / Condividi l’articolo

Facebook
WhatsApp