Pre Janezu v spomin_In memoria di don Župančič

Sabato, 2 agosto, nella chiesa di S. Maria Maddalena a Oblizza si è svolta la messa per commemorare il 40 anni dalla morte di don Janez Župančič che per 18 anni prestò servizio in questa parrocchia. “Spesso, nell’ informarmi su questi sacerdoti della Benecia – ha detto durante l’omelia il parroco, don Federico Saracino – mi trovo davanti a preti che per la loro gente erano capaci di tante e grosse opere; opere non solo spirituali ma spesso anche sociali e culturali. Un dono totale per il gregge a loro affidato. Pre Janez si intendeva anche di medicina e di botanica, ma senz’altro il suo impegno maggiore è stato come pastore. Pre Janez ha dovuto affrontare molte difficoltà nella vita e come sacerdote, ma portava nel cuore quella fede che fa spostare le montagne, perché il Signore, Dio, non lascia mai soli i suoi sacerdoti e quanti si affidano a lui”. La santa messa, celebrata da don Federico Saracino e da mons. Marino Qualizza è stata animata dai fedeli di Tribil e Oblizza. In cimitero, invece, il gruppo de fedeli di Kred ha cantato “V nebesa sem doma”. Le onoranze funebri “La ducale” di Cividale hanno fatto omaggio della nuova testata della tomba di pre Janez. Alla celebrazione erano presenti anche il vicesindaco di Stregna, Giacomo Stulin, e i parenti di don Župančič.

V soboto 2. avgusta je bila v cerkvi sv. Marije Madelene v Oblici sveta maša v spomin  pre Janeza Župančiča, ki je bil 18 let župan te fare, ob 40-letnici smrti. Mašo sta somaševala župnik g. Federico Saracino in mons. Marino Qualizza. Pri maši so bili prisotni podžupan srienjske občine, Giacomo Stulin, in sorodniki pre Janeza Župančiča.

zup1 zup2 zup3 zup4 zup5

Deli članek / Condividi l’articolo

Facebook
WhatsApp