3 Aprile 2020 / 3. april 2020

Novo okrožje za civilno zaščito
Nuovo distretto per la Protezione civile

Il 3 marzo si è riunito il consiglio comunale di San Pietro al Natisone/Špietar. Sono stati affrontati numerosi argomenti, che di seguito sintetizziamo.

È stata approvata la convenzione tra i comuni di Cividale, Drenchia, Grimacco, Faedis, Moimacco, Prepotto, Pulfero, Remanzacco, San Leonardo, San Pietro al Natisone, Savogna, Stregna e Torreano regolante il funzionamento del distretto territoriale di protezione civile denominato «Val Natisone».

Approvate anche le convenzioni tra i Comuni di San Pietro al Natisone, Savogna e Pulfero per lo svolgimento in forma associata delle funzioni comunali inerenti l’area economico-finanziaria e l’area amministrativa. Ogni Comune metterà a disposizione attrezzature e personale per lo svolgimento di queste funzioni previste in fase transitoria in attesa della costituzione della Comunità della montagna del Torre e Natisone, il tutto in un’ottica di ampia collaborazione e sinergia.

Approvato, inoltre, il bilancio di Previsione finanziario 2020-2022. Per l’anno 2020 sono previste entrate per poco più di 5.900.000 euro e uscite per più di 5.300.000 euro. Nell’ambito della discussione sul bilancio è stata respinta dalla maggioranza una proposta di emendamento presentata dal capogruppo della Lista civica, Nino Ciccone, finalizzata alla riduzione del 50% dei costi della tassa sui rifiuti per i contribuenti residenti nelle frazioni di Altovizza, Costa, Mezzana, Puoie, Sottovernassino e Vernassino, cioè nei paesi più disagiati del comune. La proposta non avrebbe alterato gli equilibri di bilancio in quanto il risparmio medio per contribuente, pari a 75 euro, sarebbe stato compensato da un leggero aumento di circa il 3,4 per cento per i contribuenti residenti a fondovalle.

Approvata solo con i voti dei consiglieri della Lista civica la mozione finalizzata al mantenimento e potenziamento del presidio ospedaliero di Cividale del Friuli. La maggioranza si è astenuta.

Infine, è stato approvato anche il piano triennale dei lavori pubblici che prevede tre opere pubbliche: miglioramento viabilità comunale a Vernasso e Azzida; interventi di messa in sicurezza di infrastrutture stradali comunali; realizzazione di un’iniziativa di forma innovativa in via Vernasso presso l’ex canonica. In totale sono previsti investimenti per 480.000 euro.

V torek, 3. marca, se je v Špietru odvijala seja občinskega sveta.

Ob tej priliki so sprejeli konvencijo o delovanju okrožja civilne zaščite v Nediških dolinah. Konvencijo so podpisale tudi Občine Čedad, Dreka, Garmak, Fojda, Moimacco, Prapotno, Podbuniesac, Remanzacco, Svet Lienart, Špietar, Sauodnja, Sriednje in Tauorjana.

Sprejeli so tudi konvencije med Občinami Špietar, Sauodnja in Podbuniesac, da bi občinski uradi svoje pristojnosti lahko izvajali skupaj na gospodarsko-finančnem in upravnem področju.

Občinski svetniki so sprejeli tudi finančni predračun za triletje 2020-2022. Za leto 2020 bi dohodki morali biti v višini 5.900.000 evrov, odhodki pa v višini 5.300.000 evrov.

Priporočilo, da bi ohranjali in nadgradili čedajsko bolnišnico, so podpirali samo glasovi opozicijskih občinskih svetnikov. Večina se je vzdržala.

Občinski svetniki so sprejeli tudi triletni načrt o javnih delih. V načrtu predvidevajo, da bodo izboljšali ceste v Barnasu in Ažli, vzdrževali občinske ceste in izvajali novo pobudo v bivšem župnišču v Barnasu. V celoti bodo vlagali 480.000 evrov.