Novi ravnatelj na Parku_Nuovo direttore al Parco

Antonio Andrich

Nuovo direttore per il Parco naturale delle Prealpi Giulie. Ad assumere il nuovo incarico è Antonio Andrich, classe 1963, dottore forestale di Vallada Agordina, in provincia di Belluno. Giovedì, 15 ottobre, la presidente dell’area protetta, Annalisa Di Lenardo, ha firmato il decreto di nomina con il quale, di fatto, il nuovo responsabile subentra al dott. Stefano Santi che per circa vent’anni è stato alla guida dell’ente parco. Andrich, laureato in Scienze Forestali a Padova, arriva alle Prealpi Giulie dopo aver diretto il Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi dal 2014 al 2019. Prima di quell’esperienza ha lavorato presso l’ARPAV di Belluno (Agenzia regionale per la prevenzione e la protezione ambientale), dove si occupava delle attività di monitoraggio delle portate di acque superficiali e sorgenti, nell’ambito del Servizio idrologico regionale. È autore di numerose pubblicazioni, in particolare negli ambiti dell’ingegneria naturalistica, della ricomposizione ambientale, delle sistemazioni idraulico-forestali, del monitoraggio idrologico e idrometrico. Il nuovo direttore, che è stato assunto a tempo pieno e determinato per un periodo di 3 anni a partire dall’1. 11. 2020, ha fatto il suo primo intervento pubblico giovedì 22 ottobre, on line, durante il Forum congiunto della Carta europea per il Turismo sostenibile (CETS) per l’Ecoregione transfrontaliera Alpi Giulie, che coinvolge il Parco nazionale del Triglav e il Parco naturale delle Prealpi Giulie. Durante l’incontro virtuale la presidente Di Lenardo ha ringraziato il direttore Santi per tutto l’impegno profuso a favore della crescita e dello sviluppo del Parco e delle sue comunità; oltre ad elogiare l’iniziativa, il dott. Andrich ha assicurato la sua attiva collaborazione per il prosieguo delle attività transfrontaliere con il Parco del Triglav. Oltre a salutare il nuovo direttore, i colleghi del parco nazionale sloveno hanno espresso al dott. Santi parole di ringraziamento, di stima e sincera amicizia, soprattutto per avere realmente sostenuto e collaborato alla realizzazione delle numerose attività congiunte che le due aree protette portano avanti da diversi anni. Attraverso le pagine del Dom, anche la Confederazione delle organizzazioni Slovene/Svet slovenskih organizacij, che col Parco naturale delle Prealpi Giulie e l’Unione culturale economica slovena/Slovenska kulturno-gospodarska zveza ha sottoscritto, da qualche anno, un accordo di collaborazione, vuole dare il benvenuto nelle nostre comunità al nuovo direttore. Intende, inoltre, ringraziare il dott. Stefano Santi per la sensibilità che ha avuto, in tutti questi anni, nei confronti della lingua e della cultura locale e per l’attiva collaborazione con i diversi organismi della minoranza linguistica slovena. (Sandro Quaglia)

Naravni park Julijskih Predalp ima novega ravnatelja. Funkcijo je od 1. novembra s triletno pogodbo prevzel Antonio Andrich, ki je star 57 let in prihaja iz kraja Vallada Agordina v pokrajini Belluno. Andrich, ki je diplomiral iz gozdnih ved na Univerzi v Padovi, je od 2014 do 2019 že bil ravnatelj na parku Parco nazionale Dolomiti Bellunesi. Prej je delal na Deželnem zavodu za preventivo in varovanje okolja v Bellunu. V četrtek, 22. oktobra, se je Andrich udeležil prvega javnega srečanja, sicer na daljavo, v okviru Skupnega foruma Evropske listine za trajnostni turizem v čezmejni ekoregiji Julijske Alpe. Ta združuje Triglavski narodni park in Naravni park Juliskih Predalp. Srečanja se je udeležila tudi predsednica Naravnega parka Julijskih Predalp Annalisa Di Lenardo. Prav kot slovenski kolegi se je zahvalila prejšnjemu dolgoletnemu ravnatelju Stefanu Santiju za večletno sodelovanje.

Tudi Svet slovenskih organizacij in Slovenska kulturno gospodarska zveza, ki sta pred nekaterimi leti z Naravnim parkom Julijskih Predalp sklenili sporazum o sodelovanju, se Stefanu Santiju zahvaljujejo za sodelovanje z organi slovenske manjšine in za občutljivost do domačega jezika in kulture.

Novi ravnatelj Andrich je že napovedal, da bo naprej čezmejno sodeloval s Triglavskim narodnim parkom.

Deli članek / Condividi l’articolo

Facebook
WhatsApp