Iniziati gli «Study Circles»_Prvi študijski krožek

Entra nel vivo della sperimentazione il progetto transfrontaliero «Study Circles» (Circoli di Studio), finanziato dal Programma per la Cooperazione transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013, con l’avvio del primo Circolo di Studio tra la Valle dell’Isonzo e le Valli del Natisone dedicato al mondo dell’artigianato artistico locale: «Naša dediščina rokodelstvo in domača obrt – Il nostro patrimonio lavoro manuale e artigianato locale». Il progetto prevede l’attuazione di una metodologia innovativa di formazione ed educazione non formale degli adulti, denominata «circolo di studio», capace di stimolare la partecipazione attiva e lo sviluppo della comunità. I circoli di studio sono infatti, finalizzati, alla valorizzazione dei saperi locali e all’acquisizione di nuove competenze legate alla salvaguardia del patrimonio ambientale e culturale, alla promozione dell’agricoltura sostenibile e dell’artigianato, alla valorizzazione dei saperi locali per la qualificazione dell’offerta turistica e dei prodotti tipici locali. Questo approccio di tipo botton up (dal basso) viene proposto all’interno di un contesto di reti locali, che esprimano già idee di sviluppo, ma che con questo strumento avranno la possibilità di maturare e soddisfare esigenze specifiche di apprendimento e conoscenza reciproca. Il partnenariato di progetto comprende numerosi enti di formazione, istituzioni e agenzie di sviluppo del territorio del Friuli Venezia Giulia, Veneto e Slovenia. Su tutto il territorio interessato stanno attivando una decina di Circoli di Studio pilota, anche a carattere transfrontaliero al fine di valorizzare le risorse e il capitale di conoscenze presenti sul territorio in modo da creare i presupposti per la diversificazione delle attività rurali attraverso l’individuazione di nuove opportunità di reddito, la promozione di nuove iniziative d’impresa, lo sviluppo di progetti, iniziative di marketing territoriale che siano eco-sostenibili e caratterizzate da approccio partecipativo. Sul territorio delle Valli del Natisone e della vicina Valle dell’Isonzo l’idea di realizzare un Circolo transfrontaliero sul tema dell’artigianato è piaciuta molto. Già dal primo incontro, svoltosi lo scorso 28 maggio a San Pietro al Nat. che ha riunito una quindicina di artigiani hobbisti italiani e sloveni, erano evidenti l’interesse e la voglia di scoprire questa particolare metodologia di apprendimento supportata da tre mentor che svolgono il ruolo di facilitatori e di supporto ai partecipanti. Il Circolo pilota si svolgerà nell’ambito di una serie di incontri tra le Valli del Natisone e la Valle del Isonzo con lo scopo di unire gli artigiani attraverso lo scambio di esperienze e conoscenze favorendo così l’autoapprendimento e l’apprendimento reciproco e cooperativo. Esso prevede, inoltre, la partecipazione congiunta degli artigiani ad alcuni eventi sul territorio per presentare i risultati raggiunti all’interno del circolo.

Giorgia Zufferli

 

28. maja v Špetru so začeli izvajati prvi čezmejni pilotni študijski krožek (ŠK) z naslovom Naša dediščina »rokodelstvo in domača obrt«. Sodelujejo osebe, ki imajo še znanja s področja rokodelstva, umetnostne in etnološke obrti ter se z dejavnostjo ukvarjate amatersko ali profesionalno. Krožek se bo odvijal v Zgornjem Posočju in v Nadiških ter Terskih dolinah. Njegov namen je povezovanje rokodelcev, ki imajo znanja vezana na lokalno dediščino, da se med seboj spoznajo, si izmenjajo izkušnje, se dogovorijo o sodelovanju in se soočijo z izzivom, kako znanja naših dedov ter babic kar najbolje uporabiti v današnjem času.Posamezna srečanja bodo potekala izmenično na slovenski in italijanski strani. Skupaj z mentorji bodo udeleženci zastavili program dela in cilje, ki jih bodo postopoma realizirali v okviru krožka (na primer: način umestitve tradicionalnih obrtniških znanj v današnji čas, nastopi na raznih prireditvah, oblikovanje spominkov, oblikovanje izobraževalnega programa za prenos znanj na mlajše generacije itd.) ter tako oplemenitili še živečo dediščino naših prednikov.

(https://www.study-circles.eu)

 

Deli članek / Condividi l’articolo

Facebook
WhatsApp