22 giugno 2018 / 22. junij 2018

Fondi per le organizzazioni slovene
Sredstva za slovenske organizacije

Roberti PierpaoloPer le attività sviluppate nel 2018 i principali enti e organizzazioni della minoranza linguistica slovena del Friuli Venezia Giulia potranno contare su 6.150.000 euro di contributi. Lo ha stabilito la Giunta regionale, su proposta dell’assessore alle Autonomie locali, sicurezza e politiche comunitarie, Pierpaolo Roberti (nella foto). Nello specifico, le realtà che realizzano in modo stabile e continuativo iniziative informative ed editoriali in lingua slovena godranno di un finanziamento complessivo di 1.599.000 euro (26 per cento del totale), la maggior parte del quale andrà alla Societa Prae – Promozione attività editoriale di Trieste (913.669 euro), editrice del quotidiano Primorski Dnevnik. Gli enti e organizzazioni che realizzano direttamente attività di produzione e di offerta di servizi per la minoranza linguistica slovena nei settori della cultura umanistica, letteraria e scientifica, nel campo degli studi e delle ricerche scientifiche e umanistiche, delle arti cinematografiche, delle attività museali e di conservazione del patrimonio storico andranno 799.500 euro (13 per cento del totale), suddivisi tra l’Istituto sloveno di ricerche – Slovenski raziskovalni inštitut (276.751 euro), la Biblioteca nazionale slovena e degli studi – Narodna in študijska knjižnica (399.749 euro), l’Associazione Združenje Kinoatelje (61.500 euro) e l’Istituto per la cultura slovena (61.500 euro). Agli enti che operano con una propria attività di produzione e di offerta nei settori del teatro e dello spettacolo con l’organizzazione di stagioni teatrali, rassegne e manifestazioni culturali andranno 891.750 euro (pari al 14,5 per cento del totale). Nello specifico il Teatro stabile sloveno – Slovensko stalno gledališče (Ssg) di Trieste riceverà 666.264 euro, l’Associazione “Kulturni dom Gorica” di Gorizia 112.743 euro e l’Associazione culturale “Kulturni center Lojze Bratuž” di Gorizia 112.743 euro.Alle associazioni e federazioni che svolgono attività di promozione, sostegno e aggregazione, su una più ampia dimensione territoriale, di circoli e associazioni della minoranza linguistica slovena operanti nei settori delle attività culturali, artistiche, ricreative e sportive andranno 738.000 euro (12 per cento del totale). Tra i maggiori beneficiari l’Unione dei circoli culturali sloveni – Zveza slovenskih kulturnih društev (Zskd) di Gorizia (257.182 euro) e l’Unione delle associazioni sportive slovene in Italia – Združenje slovenskih športnih društev v Italiji (Zsšdi) di Trieste (290.728 euro). I programmi degli enti e organizzazioni minori della minoranza linguistica slovena che operano nei settori delle attività culturali, artistiche, ricreative e sportive che aderiscono ad organismi a carattere associativo o federativo saranno sostenuti con 553.500 euro (il 9 per cento del totale). Anche in questo caso i beneficiari sono l’Unione dei circoli culturali sloveni – Zveza slovenskih kulturnih društev (188.190 euro) e l’Unione delle associazioni sportive slovene in Italia – Združenje slovenskih športnih društev v Italiji (177.120 euro). Alle realtà che curano le attività di educazione e formazione extrascolastica dei minori di lingua slovena sono stati destinati 1.353.000 euro (22 per cento del totale), assorbiti in larga parte dal Centro musicale sloveno “Glasbena matica” di Trieste (809.432 euro) e dal Centro sloveno di educazione musicale – Slovenski center za glasbeno vzgojo “Emil Komel” di Gorizia (237.735 euro). Il documento prevede, inoltre, l’assegnazione di 107.625 euro (1,75 per cento del totale) per attività, servizi educativi e scambi culturali anche transfrontalieri e di un’analoga cifra per iniziative di particolare rilevanza finalizzate alla valorizzazione della lingua e del patrimonio storico e culturale della minoranza slovena. Infine, la Giunta ha approvato lo stanziamento di 310.000 euro, che saranno messi a disposizione delle amministrazioni pubbliche e dei concessionari di pubblici servizi che in passato hanno attivato lo sportello linguistico sloveno, tra cui amministrazioni comunali, aziende sanitarie e camere di commercio, che potranno ottenere fino a 10.000 euro per le attività sviluppate nel 2018. (Agenzia Regione Cronache)

Deželni odbor Furlanije Julijske krajine je na predlog odbornika za lokalne avtonomije Pierpaola Robertija, ki je zadolžen tudi za jezikovne manjšine, sprejel odlok o porazdedlitvi finačnih prispevkov za letošnje leto primarnim ustanovam Slovencev v Italiji. Vsota znaša 6.150.000 evrov.