15 novembre 2018 / 15. november 2018

Solbica bo spet imela trgovino z živili
Stolvizza, riapre il negozio del paese

In un contesto difficile, quale da sempre è quello di montagna, aggravato in questo ultimo periodo da condizioni meteorologiche quanto mai avverse che hanno creato grosse difficoltà a tutti, appare un segnale di quanto mai concreta speranza la notizia che arriva da Stolvizza/Solbica dove riapre, dopo appena due mesi di chiusura, il negozio alimentari Ta stara bugëta/La vecchia bottega.

Era, infatti, appena il 30 settembre scorso quando sulla porta del negozio nella piazzetta del paese un cartello annunciava amaramente «Cedesi attività ». Un duro colpo per il piccolo paese, che andava a perdere un riferimento importante quale quello di un punto vendita in un territorio dove, per trovare un negozio con generi di prima necessità, bisogna percorrere qualche decina di chilometri.

Vale la pena sottolineare come questa bella iniziativa sia stata resa possibile, oltre che dalla voglia della gente di Stolvizza nel non lasciare nulla di intentato per far vivere il paese, soprattutto dal coraggio dell’Associazione ViviStolvizza. A fronte di una perdita quale la chiusura del negozio, ritenuta quanto mai dolorosa per tutta la comunità, con il consenso di tutto il consiglio direttivo e dopo vari incontri, ha preso la coraggiosa decisione di iniziare la nuova attività. Si tratta di una decisione comunque in linea con la filosofia dell’associazione, che da sempre è al servizio del paese.

Di certo l’attività intrapresa rappresenta, per l’associazione, un impegno di non poco conto, ma il negozio era fortemente voluto e quindi, al fine di dare certezze sicure al progetto, i soci si sono tassati, anche in modo rilevante. Sono, comunque, molto ottimisti sull’accoglimento della proposta da parte di tutti gli abitanti e sull’auspicabile aiuto delle istituzioni.

Un incoraggiamento ed un sostegno sono arrivati anche da parte dei rappresentanti locali delle due organizzazioni di riferimento della minoranza linguistica slovena, Confederazione delle organizzazioni slovene-Sso e Unione culturale economica slovena-Skgz, sempre molto attente alle problematiche della propria gente.

In questo momento così difficile per tutti gli abitanti della montagna, sorge spontanea una riflessione: si parla di bassa natalità, montagna abbandonata, dissesto del territorio e poi, di fronte alle tragedie naturali, si torna a ripetere che bisogna salvare la montagna, presidiare il territorio… Una noiosa nenia alla quale, spesso, l’istituzione locale non è in grado di dare le necessarie risposte.

Una coraggiosa iniziativa come quella intrapresa a Stolvizza, che creerà due posti di lavoro, rappresenta un esempio di come, con caparbietà e azioni coraggiose, si può contribuire a salvare le comunità valligiane dallo spopolamento.

L’Associazione ViviStolvizza è lieta, quindi, di festeggiare questa iniziativa invitando tutti sabato, 1 dicembre, al nuovo locale in piazza Nuova a Stolvizza alle ore 16.00 per inaugurare la nuova attività. Sarà un bel momento per dare forza a questa proposta, che rappresenta una speranza per un futuro più certo per lo straordinario territorio della Val Resia, ma anche per un confronto rispetto a tutta una serie di altre attività di cui la valle, che dal punto di vista imprenditoriale è ferma con le quattro frecce da circa venti anni, ha urgente necessità. (Sandro Quaglia)

Že od konca septembra je ostala zaprta, vendar bodo na Solbici kmalu spet odprli vaško trgovino z živili. Za nov zagon storitve, ki je osrednjega pomena za življenje v bolj odmaknjenih gorskih vaseh, bo poskrbelo solbaško društvo ViviStolvizza. Odločitev je enotno sprejel upravni odbor društva, ki se je o tem tudi večkrat sestal. Da bi konkretno podprli projekt, so sami člani denarno prispevali.

V soboto, 1. decembra, ob 16.00 bodo tako na vaškem trgu Piazza Nuova ponovno otvorili trgovino.