3 agosto 2018 / 3. avgust 2018

2. svetovna vojna v stripu (66)
La 2ª guerra mondiale a fumetti (66)

Moj dnevnik 66Lieta 1945  je končala druga svetovna vojska. Kar se je pred njo, med njo in po nji gajalo v Benečiji, je lazajnski famoštar g. Antonio Cuffolo (1889-1959) napisu v dnevnikah po slovensko in po italijansko. V drugi pregledani in dopunjeni izadaji, ki jo je urediu Giorgio Banchig, sta izšla par zadrugi Most lieta 2013.  Moreno Tomasetig je slovenski Cuffolu dnevnik spravu v strip , ki ga  v beneškoslovenskem dialektu obljavljamo v vsaki številki Doma. To je 66. nadaljevanje.

Nel 70° della fine della seconda guerra mondiale (1945), Moreno Tomasetig ha trasformato in fumetto i diari del parroco di Lasiz, don Antonio Cuffolo (1889-1959). In questa puntata. Il 17 luglio 1945 gli americani lasciano le Valli del Natisone. Piangono i bimbi perché resteranno senza cioccolato e piangono le ragazze perché non andranno negli Usa con i soldati. Il 6 agosto gli statunitensi lanciano la bomba atomica sulla città giapponese di Hiroshima, uccidendo in un sol colpo tra le 90 mila e le 166 mila persone; il 9 agosto sganciano un altro ordigno atomico su Nagasaki, provovando tra le 60 mila e le 80 mila vittime. Anche qui quasi tutti civili. Il 15 agosto il Giappopne si arrende, con oltre 2 milioni 500 mila morti. Finisce così la seconda guerra mondiale con il tragico bilancio di 50 milioni di vittime in Europa e in Nordafrica, 20 milioni in Asia. (66 – continua)

oglej si prešnje 65. nadaljevanje

guarda la precedente 65ª puntata