1 settembre 2017 / 1. september 2017

Začenja se novo šolsko leto
Nuovo anno scolastico al via

5Tabela15Tabela25Tabela3Con l’anno scolastico 2017-2018, sulla base del decreto-legge inerente «Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale, di malattie infettive e di controversie relative alla somministrazione di farmaci» per l’iscrizione alle scuole dell’infanzia, primaria, scuole medie e primi due anni delle superiori (fino cioè ai 16 anni dei ragazzi) è obbligatorio presentare la documentazione che attesta l’avvenuta vaccinazione del soggetto. I vaccini obbligatori sono: anti-poliomelitica, anti-difterica, anti-tetanica, anti-epatite B, anti-pertosse e anti-Haemophilus B; a questi, si aggiungono sottoposti a verifica triennale: l’anti-morbillo, anti-rosolia, anti-parotite e anti-varicella; sono esclusi dall’obbligo: l’antimeningite B e C, antipneumococcica e antirotavirus (che sono però raccomandati).

«L’obbligo vaccinale – si legge sulla circolare inviata dalle scuole ai genitori – vale per l’iscrizione ad asili nido e scuole materne, nella fascia d’età 0-6 anni, ma riguarda, con modalità diverse, anche elementari, scuole medie e primi due anni delle superiori. Per le scuole dell’infanzia la documentazione o l’autocertificazione va prodotta in segreteria entro il 10 settembre 2017; per le scuole primarie e la secondaria di primo grado entro il 31 ottobre 2017. La documentazione dev’essere prodotta anche dal personale scolastico (per loro i vaccini non sono obbligatori), docente e Ata. Il mancato adempimento all’obbligo vaccinale da parte dei genitori, verrà segnalato dalle scuole all’azienda sanitaria, che in caso di inadempienza applicherà le sanzioni previste. Sono esonerati dall’obbligo i bambini immunizzati per effetto della malattia naturale, per averla già contratta, o quelli che si trovano in specifiche condizioni cliniche. In questo caso, la vaccinazione può essere posticipata.

Si terrà martedì 5 settembre (alle ore 17.30, per la scuola dell’infanzia, negli spazi relativi e alle 18, per la scuola primaria e secondaria di 1o grado, negli spazi della mensa) nella scuola bilingue (in viale Azzida) a San Pietro la riunione iniziale con i genitori. Riconfermata anche per quest’anno scolastico all’Istituto comprensivo bilingue la dirigente reggente Sonja Klanjšček.

L’Istituto conta un numero complessivo di 277 alunni, 9 in meno dello scorso anno. Sono 75 i bambini iscritti alla scuola dell’infanzia: 14 a Savogna e 61 a San Pietro. La scuola primaria ospiterà 142 bambini, con tre classi (1, 2 e 5) divise in due sezioni ciascuna. La scuola secondaria di 1° grado registra 60 alunni.

Riconfermato Nino Ciccone nella carica di dirigente dell’Istituto Comprensivo «Dante Alighieri» di San Pietro al Natisone, che quest’anno conta complessivamente 350 iscritti.

Cambio di dirigente all’Istituto Comprensivo di Tarcento, dove ad Anna Maria Pertoldi è subentrata, dalla dirigenza dell’Istituto Comprensivo di Tolmezzo, Tiziana D’Agaro.

A Taipana e Vedronza il numero di iscritti e quasi invariato rispetto allo scorso anno, fatta eccezione per la scuola dell’infanzia di Taipana che registra 4 iscritti in meno.

Trend negativo per le medie a Prato di Resia (con 7 iscritti, 5 in meno rispetto allo scorso anno) e positivo per le scuole (infanzia, primaria e medie) di Tarvisio Città e Tarvisio Centrale, per le quali nello specchietto sono stati sommati i dati degli iscritti ai due plessi scolastici. (Larissa Borghese)

S šolskim letom 2017-2018 uvaja zakonski odlok št. 73 z dne 7. junija 2017 obvezno poročilo o cepljenju, da bi otroke lahko vpisali v otroške vrtce, osnovne šole, srednje šole in prva dva razreda višjih šol (oziroma do 16. leta starosti). Obvezno je cepljenje proti: poliomielitisu, difteriji, tetanusu, hepatitisu B, oslovskemu kašlju in bakteriji haemophilus B. Vsaka tri leta bodo pa preverili cepljenje proti ošpicam, rdečkam, parotitisu in noricam.

Roka za predložitev dokumentacije sta 10. september za jasli in vrtce in 31. oktober za osnovne šole in srednje šole. Oproščeni so otroci, ki so se bolezni že nalezli in so zato imunizirani. Za otroke v posebnem zdravstvenem stanju je možno cepljenje preložiti. Če starši ne bodo poslali dokumentacije o opravljenem cepljenju, bodo pristojnemu Zdravstvenemu podjetju poslali opozorilo.

Na špietarski državni večstopenjski šoli s slovensko-italijanskim dvojezičnim poukom bo poverjena ravnateljica še naprej Sonja Klanjšček. Od letošnjega septembra bo v šolo hodilo 277 učencev, 9 manj kot lani.

Na špietarskem Večstopenjskem zavodu «Dante Alighieri» bo ravnatelj še naprej Nino Ciccone. Na Zavod bo letos hodilo 350 vpisanih.

Namesto Anne Marie Pertoldi bo na Večstopenjskem zavodu Čenta nova ravnateljica Tiziana D’Agaro, ki je prej bila ravnateljica na Večstopenjskem zavodu Tolmeč. V Tipani in na Njivici je število vpisanih skoraj isto, kot v prejšnjem šolskem letu.

V srednjo šolo na Ravanci bo hodilo 7  učencev (5 manj kot v prejšnjem šolskem letu), medtem ko bo več učencev hodilo na trbiške šole.