Camminata della pace e festa degli orsi

 
 
L’abbinamento non è dei più comuni, ma il comune di Pulfero ha organizzato negli stessi giorni, sabato 25 e domenica 26 settembre, la quinta camminata internazionale della pace e la festa degli orsi. Una cosa però avvicina le due manifestazioni: la volontà di superare anche in questo meraviglioso angolo della Val Natisone i confini naturali, politici e mentali. Come fanno, appunto, gli orsi che da qualche hanno fanno le loro apparizioni sul Monte Mia (il monte del confine!) e dintorni affermando così che il loro regno non conosce limiti, cippi e sbarre di confine.
La festa degli orsi si inizierà sabato 25, alle ore 10, con l’apertura del centro visite, alle ore 11 inizieranno le passeggiate lungo il fiume Natisone, nei luoghi visitati dagli orsi e dalle lontre (la partenza è prevista ogni due ore), alle 17 letture animate nel prato per bambini e non solo, alle 17.30 tavola rotonda sul tema «Gli orsi nel mito, nelle favole e nella realtà», alle 21 letture di storie di animali intorno al fuoco e passeggiata in ascolto degli animali che popolano la notte. La festa degli orsi proseguirà domenica 26 con un programma che, in linea di massima, ricalca quello del giorno precedente. La chiusura è prevista per le ore 18.
Questo invece il programma della quinta camminata internazionale della pace: il ritrovo è previsto alle ore 8 a Stupizza da dove ci sarà il trasferimento a Podbela (Slo). Alle 9.30 avvio della camminata che si concluderà alle 13 presso il centro visite di Stupizza, dove sarà già pronta una fumante pastasciutta. Seguirà alle 13.30 l’intervento del sindaco di Pulfero, Piergiorgio Domenis; hanno annunciato la loro presenza l’assessore regionale alla Cultura, Roberto Molinaro, il presidente dell’acquedotto Friuli Centrale e il sindaco di Caporetto, Robert Kavčič. Alle 14.30 la manifestazione si concluderà con il concerto del noto fisarmonicista Aleksander Ipavec.

Deli članek / Condividi l’articolo

Facebook
WhatsApp