5 giugno 2017 / 5. junij 2017

Trije programi za prihodnost Trbiža
Tre progetti per il futuro di Tarvisio

Anche nel comune di Tarvisio/Trbiž, il più grande della Valcanale, domenica 11 giugno gli elettori sono chiamati al voto per il rinnovo del consiglio comunale. Tre sono i candidati sindaco scesi in campo. Franco Baritussio, classe 1961, è insegnante ed è già stato, in quota centrodestra, sindaco di Tarvisio dal 1997 al 2007, nonché consigliere regionale dal 2008 al 2013. Si ricandida sostenuto dalla lista Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale-Vivi Tarvisio, composta da candidati che si riconoscono nel movimento di Fratelli d’Italia e da cittadini indipendenti. Renzo Zanette, classe 1966, è titolare e gestore di un albergo e dal 2007 a ora è vicesindaco e assessore ai lavori pubblici in quota centrodestra. Si candida in continuità con l’amministrazione uscente di Renato Carlantoni, sostenuto dalle due liste Con Zanette- Forza Italia Berlusconi e Lega Nord. Franco Fontana, classe 1948, è imprenditore in ambito assicurativo. In passato è stato assessore al turismo e all’urbanistica e dal 2014 è presidente della Fisi Fvg. È sostenuto dalla lista civica Rilanciamo Tarvisio.
11BaritussioAi tre candidati corrispondono tre diverse ricette per il territorio. Il programma di Franco Baritussio pone in primo piano le emergenze sociali e del lavoro, i servizi agli anziani e la formazione scolastica dei giovani, ma propone anche spunti per l’offerta turistica e commerciale. Rispetto alla valorizzazione delle minoranze linguistiche locali – slovena, friulana e tedesca –, Baritussio ricorda i propri precedenti mandati: «Nei primi anni duemila (allora ero sindaco) il nostro è stato fra i primi comuni della regione a dare applicazione alle norme di tutela delle lingue riconosciute nel nostro territorio. Da noi sono stati anche aperti i primi sportelli linguistici. Intendiamo dare applicazione alle norme vigenti, rispettando la pariteticità delle iniziative a favore delle componenti linguistiche, anche a tutela della pacifica convivenza fra le diverse etnie interessate». Baritussio intende, inoltre, impegnarsi per l’avvio concreto della scuola bi/trilingue. Riguardo alla possibilità di installare toponomastica nelle quattro lingue del territorio, Baritussio ricorda come, all’ingresso degli edifici comunali e del locale poliambulatorio, vi siano già indicazioni quadrilingui.
11ZanetteLe proposte di Renzo Zanette guardano specie allo sviluppo economico della comunità e al contrasto dello spopolamento. In primo piano c’è lo sviluppo turistico, cui a ruota segue quello del commercio. Zanette guarda anche a fiscalità di vantaggio, riqualificazione urbana, centraline idroelettriche e valorizzazione delle bellezze ambientali, nonché a politiche per le fasce più deboli. Rispetto alla tutela delle minoranze linguistiche, Zanette rimanda alle leggi di tutela nazionali e regionali: «Continueremo a supportare le associazioni di riferimento delle minoranze linguistiche presenti nel Comune con l’accesso facilitato ai contributi previsti dalle leggi di tutela». Per l’istituzione di una scuola plurilingue, Zanette intende proseguire nel percorso di richiesta al ministero dell’Istruzione, iniziato nel 2014 dall’assessore alla cultura uscente, Nadia Campana. Zanette si batterà anche per la curricularità della lingua tedesca nelle scuole superiori di Tarvisio. Rispetto all’apposizione di toponomastica quadrilingue, Zanette rinvia ai pannelli già installati con le sole forme di saluto, ritenendo che la segnaletica stradale in troppe lingue possa confondere l’utente. Si atterrà al plurilinguismo qualora la legge lo prevedesse.
11FontanaIl programma di Franco Fontana pone l’accento, invece, soprattutto sul bisogno di un cambiamento e di ragionare in termini di comprensorio, guardando al comune di Tarvisio in un ambito tra Sella Nevea, Carinzia e Slovenia. Rispetto alla tutela delle minoranze linguistiche locali, Fontana ritiene che le lingue parlate sul territorio giochino un ruolo fondamentale. Circa l’istituzione di una scuola plurilingue, Fontana ritiene la tematica una necessità, che va anch’essa calata entro un ragionamento di comprensorio. Tra l’altro, la sua lista intende promuovere corsi di lingue rivolti agli imprenditori e agli operatori commerciali e turistici, nonché scuole estive e corsi di lingua per i giovani. Con particolare riguardo alla possibilità di installare toponomastica in quattro lingue nei centri abitati della Valcanale, Fontana considera che si tratterebbe sicuramente di un progetto positivo e collocato in una prospettiva europea, ma andrebbe prima verificata l’effettiva fattibilità. (Luciano Lister)

Tudi na Trbižu bodo v nedeljo, 11. junija, volivci določili novo sestavo občinske uprave. Za župansko mesto se tokrat potegujejo trije kandidati, ki so na zadnji številki Doma razložili svoje poglede na zaščito domače slovenske skupnosti. Franco Baritussio, ki je že od leta 1997 do leta 2007 bil župan iz vrst desne sredine, tokrat kandidira z desnosredinsko listo Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale-Vivi Tarvisio. V času njegovega prejšnjega županovanja je Občina Trbiž bila med prvimi v celi deželi Furlaniji-Julijski krajini, ki je na občinskem ozemlju uveljavila zaščitna določila za uradno priznane slovenščino, nemščino in furlanščino. Odprla je tudi jezikovna okenca. Če bi on postal župan, bi občina uveljavila veljavna določila v duhu paritete med pobudami, tudi, da bi ohranili in spodbujali sožitje med raznimi narodi. Zavzemal bi se tudi za konkretni začetek dvo-trijezične šole. Glede vidne večjezičnosti opozarja na štirijezične napise, ki so že v občinskih stavbah in na trbiškem zdravstvenem domu. Kandidata Renza Zanetteja, sedanjega podžupana v upravi Renata Carlantonija, podpirata listi Con Zanette-Forza Italia Berlusconi in Lega Nord. Če bi zmagal, bi Zanette še naprej podpiral društva domačih jezikovnih manjšin z olajšanim dostopom do prispevkov, ki izhajajo iz zaščitnih zakonov. Da bi ustanovili večjezično šolstvo, bo njegova uprava nadaljevala na poti, ki jo je začela na Ministrstvu za izobraževanje odhajajoča odbornica za kulturo Nadia Campana. Zavzemal se bo za kurikularno poučevanje nemškega jezika na trbiških višjih šolah. V zvezi s štirijezično toponomastiko, Zanette opozarja na table s štirijezičnimi pozdravi, ki so jih že postavili. Držal se bo večjezičnosti, če jo bodo zakoni predvidevali. Franco Fontana kandidira za župana z državljansko listo Rilanciamo Tarvisio. Za Fontano igrajo jeziki, ki jih govorijo na občinskem ozemlju, pomembno vlogo. Z ozirom na ustanavljanje večjezične šole, Fontana meni, da jo je treba uokvirjati v širši okolici. Za Fontano bi postavitev štirijezične toponomastike gotovo bila pozitiven projekt v evropskem duhu, a bi najprej bilo treba preveriti njeno dejansko izvedljivost.

.