1 giugno 2018 / 1. junij 2018

Rezijanski plesalci v Sankt Peterburgu
I danzerini di Resia A San Pietroburgo

10Gruppo Folkloristico Val Resia in RussiaNell’ambito del tradizionale incontro fra i Parchi dell’Arco Alpino Orientale, ormai giunto alla sua 16° edizione, il pomeriggio di domenica, 27 maggio, a Venzone tra molte attrattive c’erano anche i balli di diversi gruppo folkloristici.

Quello organizzato nella nota cittadina friulana, infatti, è un appuntamento annuale in cui si possono, in un solo luogo e per una giornata intera, scoprire le proposte naturalistiche e culturali dei parchi di un’area incontaminata a cavallo dei confini. Si tratta di un’occasione per conoscere le zone protette nella Regione Friuli Venezia Giulia e quelle nelle vicine Austria, Croazia e Slovenia. Anche quest’anno gradito ospite del Parco Naturale delle Prealpi Giulie, organizzatore della manifestazione, è stato il Gruppo Folkloristico Val Resia, che di recente è stato in tournée in Russia. Da domenica 13 a lunedì, 18 maggio, infatti, il sodalizio resiano è stato ospite a San Pietroburgo nell’ambito del 4° Festival internazionale dei Gruppi Folkloristici e degli interpreti di musica strumentale tradizionale e popolare e del 7° Concorso internazionale di lavori scientifici di studenti e studenti post-laurea sul tema «Etnomusicologia: storia, teoria, pratica». I principali organizzatori di questi due eventi – nell’ambito dei quali si è esibito anche il Gruppo Folkloristico Val Resia presentando, così, anche la propria cultura e le proprie tradizioni – sono stati il Conservatorio di San Pietroburgo e l’Accademia di balletto «Vaganova».

Durante queste manifestazioni è stata ricordata, tra l’altro, anche l’importante figura della musicologa di origine tedesca Ella von Schultz Adaïewsky (1846-1926). Nata a San Pietroburgo, dove studiò musica, durante la sua vita ebbe modo di apprendere della musica resiana e di visitare la Val Resia nel 1883.

In quell’anno, infatti, la studiosa conobbe a Tarcento il glottologo polacco Jan Baudouin de Courtenay e venne direttamente a contatto con le tradizioni popolari friulane e slovene che furono l’oggetto dei suoi studi etnomusicologici. Grazie all’associazione «Sergio Gaggia» di Cividale, la figura della von Schultz Adaïewsky è stata sottratta all’oblio in cui era entrata dopo la sua morte.

Il gruppo di resiani si è esibito anche all’Istituto russo di storia dell’arte ed è stato oggetto di riprese televisive da parte di una tv locale.

Durante le varie esibizioni, il gruppo corale femminile del folklore resiano ha proposto ai presenti l’esecuzione di alcuni canti tradizionali in dialetto sloveno resiano. Proprio a questo tipo di canti è, tra l’altro, particolarmente interessata una ricercatrice russa che nello scorso anno ha visitato la Val Resia e altre realtà della provincia di Udine dove sono ancora parlate altre varianti linguistiche dello sloveno. (Sandro Quaglia)

V okviru srečanj parkov iz vzhodnega alpskega loka je v nedeljo, 27. maja, v Pušji vesi nastopila tudi Rezijanska folklorna skupina, ki je nedavno bila na turneji v Rusiji.
Od nedelje, 13., do ponedeljka, 18. maja, so namreč gostovali v Sankt Peterburgu v okviru 4. Mednarodnega festivala folklornih skupin in izvajalcev tradicionalne in ljudske inštrumentalne glasbe in 7. Mednarodnega natečaja znanstvenih del na temi »Etnomuzikologija: zgodovina, teorija in praksa.« Z njihovimi nastopi po svetu rezijanski plesalci širijo rezijansko glasbo, ples in tudi slovensko narečno besedo širše po svetu.

Gostovanje se je nekako odvijal tudi v spomin na muzikologinjo Ello von Schultz Adaïewsky (1846-1926), ki je svojčas raziskovala rezijansko glasbo.